Cos’è Néorìa

Néorìa è l’idea iniziale di ricreare cenacoli di studio, di poeti, scrittori, pittori, scultori, musicisti, fotografi, al fine del reciproco scambio di competenze, riflessioni, impressioni, studio dell’animo umano e dell’arte in genere. La voglia di ridare alla scena culturale del momento, quel fermento in essere nelle correnti letterarie e culturali del secolo scorso. La caparbietà di credere che le menti che si emozionano ed emozionano, possano dettare ancora le regole per garantire all’uomo la scoperta di se stesso e delle sue qualità “astratte”, mai così determinanti per la sopravvivenza della coscienza e della creatività come indicatori di percorsi intellettuali.

Associazione Culturale

Néorìa è un’associazione culturale dedita allo sviluppo della scoperta di artisti e della loro valorizzazione, è punto di riferimento per la promulgazione di eventi culturali ad ampio spettro cognitivo. La volontà, attraverso la realizzazione di tematiche ed interrogativi culturali, di fare conoscenza ad ampio raggio.

LA POESIA, LA SIMBOLOGIA, L’ORDINE DELLA CULTURA.

l’idea di percorso….

Amo la poesia, i suoi viali, le sue angosce, le gioie, paure, domande, verità, enigmi, passioni ed inganni. Iniziai a scrivere da giovane, molto giovane, amando da subito le poesie ermetiche dell’Ungaretti, che ho sempre considerato come sintesi di genialità di descrizione simbolica/analoga e di trasfigurazione della realtà interiore in poesia. Con il tempo ho percepito l’arrivo al porto ermetico come l’inizio della mia strada del divenire, o meglio verso una semplificazione dell’oscuro ermetico poetico, in una visione globale e semplice del fare poesia, ed una volontà di addivenire ad una purificazione ancora più marcata dei termini usati e delle scene, a volte teatrali, usati come chiave di percezione.  La poesia deve nella sua forma primordiale:

  • addure ad una descrizione del momento che trascina il pensiero verso :
  •  il simbolo/ figura/domanda/persona/storia/uomo/donna/Dio/luogo/stato d’animo/morte/vita/puro pensiero/ che a sua volta approda a :
  • dettare la chiave, il risultato del ragionamento, in una conclusione  certa e pur se remissiva , tagliente e inconsciamente già presente nell’animo di chi legge.

La voglia di personificare un giudizio del momento, come il  più ovvio e sicuro, privo di retorica, ma diretta verso una descrizione ad uso di una soluzione finale del pensiero, inteso come riassunto di parole “pure” e “semplici” , è la determinazione del poeta ermetico che diventa “luce” di un messaggio. Quindi non più oscuro profeta dell’io verso il destino buio, ma sole di un “Noi”, che parte dall’io, per essere figura di sostegno per un ragionamento collettivo, ad uso e consumo di chi si ritrova nel “giudizio finale”, come faro, ancora, per non sentirsi soli nel destino.

Tutto questo è Néorìa.

Una nuova via, ( o vecchia perché dettata sempre dall’amore per la poesia), che si prefigge di riportare la poesia a modello intuitivo e personificatore dell’intervento nella vita reale del poeta. Un uomo capace di vivere al mondo di oggi, con il cuore ricolmo di poesia e voglia di ragionamento, per una ricerca concreta dell’affermazione del proprio divenire come strada di vita, a volte benevola, altre nefaste, ma che comunque presuppone la convinzione che il destino si compie nelle mani di chi s’adopera per vederlo. La simbologia delle liriche, intese come inizio della metamorfosi dalla parola in musica, immagine, quadro, scultura e ritorno alla parola stessa, è la metà che ci prefiggiamo. L’ordine della cultura è la particolarità della voglia di descrivere e raccontarsi in un insieme di persone, di idee, ordinato alla realizzazione di un movimento nuovo e veritiero, accomunato dalla ricerca dell’anima nel nuovo contesto sociale, spesso asettico e privo di sensibilità. L’ordine dell’arte nel caos della materialità. Materialità, spesso, cattiva ordinatrice.

Mario Di Nicola

Questo articolo è protetto da copyright.

Tutti i diritti sono riservati

Scrivici per unirti e dare nuovi impulsi all’idea Néorìa.


Costruiamo qualcosa insieme.