DILA & PARTNER AL “MUSEO DEL MARE” AD ISCHIA PONTE

DILA

Sabato 16 Luglio 2016, con inizio alle ore 18.00, verrà inaugurata la nuova sede dell’Associazione “Da Ischia L’Arte – DILA” negli ambienti del Museo Etnografico del Mare ubicato nello storico Palazzo dell’Orologio di Ischia Ponte.

Ciò, grazie all’accordo stipulato tra i presidenti del Museo, Rino Lauro, e di DILA, Bruno Mancini.

L’Associazione DILA si prefigge di organizzare nel Museo una corposa serie di eventi artistici e culturali che coprano tutto l’arco dell’anno, realizzando il progetto già da tempo annunciato da Bruno Mancini di volere operare affinché “L’isola d’Ischia possa diventare una località conosciuta e stimata in ambito internazionale ANCHE per le sue attività artistiche e culturali”.

A fare da cornice al taglio del nastro giungeranno dal Lazio la presidente dell’Associazione “Arte del Suonare”, Maria Luisa Neri, che illustrerà le linee guida ed il programma dei concerti che DILA & Partner effettueranno nel Museo, offrendone un’anticipazione mediante l’esibizione del celebre violinista Giulio Menichelli; mentre dalla Romagna arriverà la ben nota soprano Paola Occhi accompagnata dai suoi musicisti tra i quali vanno citati il pianista, organista, fisarmonicista Roberto Villani e la giovanissima cantante lirica Veronica Coppola .

Un numero sempre crescente di Associazioni, tra le quali la già citata “Arte del Suonare” di Maria Luisa Neri, “AICS IL Dragone” presieduta da Pasquale Di Costanzo, “CentroInsieme Onlus – Progetto Vela: Rendere Consapevoli Scampia” presieduta da Vincenzo Monfregola, si sta coagulando intorno al progetto che potrà contare sulla Direzione Artistica della vicepresidente DILA, Roberta Panizza, e sulla costante nonché determinante presenza dei numerosi Soci Fondatori di DILA, tra i quali il Direttore del quotidiano “Il Dispari” Gaetano Di Meglio e il Patron dell’emittente televisiva TELEISCHIA Enrico Buono si trovano sempre in prima linea. Katia Massaro, Vincenzo Savarese, Mario Mirenghi, Ylenia Pilato, Pasquale “Dragon” Di Costanzo saranno, come sempre, i prestigiosi anfitrioni in rappresentanza di tutta la tribù DILA & PARTNER.

Residenti e turisti sono invitati.

L’ingresso è gratuito

e i primi arrivati tra i golosi potranno gustare anche deliziosi bocconcini made in Emilia Romagna.

teleischia

dila2

Concerto ore 21.00

Cantanti e Musicisti:

Paola Occhi – Soprano Leggero

Giulio Menichelli – Violinista

Roberto Villani – Pianoforte armonizzato

Veronica Coppola – Allieva scuola Lina Cavalieri

Brani

Buon Giorno a te – Anonimo

Spesso cuori e picche – dall’operetta “Madame di Tebe”

Non ti scordar di – dall’ operetta “Paese del sorriso“

Toujour D’Amour – dall’ operetta “Ballo di Savoia”

La canzone delle Campane – dall’ operetta “La donna perduta”

Sonata n.2 in LA minore di J.S.  BACH

Tace il Labbro – dall’operetta “La Vedova allegra“

Romanza della Vilja – dall’operetta “La Vedova allegra“

Quando men vò – dall’opera “Traviata“

Voi che sapete – dall’opera “Nozze di figaro“

Libiamo dai lieti calici – dall’opera “Traviata”

 

Info e-mail: emmegiischia@gmail.com 

http://www.emmegiischia.com/wordpress/museo-dila-inaugurazione/

Annunci

Festival doom del “Damnation” Italian Tour dei My Dying Bride

7340685

Festival doom del “Damnation” Italian Tour dei My Dying Bride

di

Dulcinea Annamaria Pecoraro

Chitarre elettriche suonano e campane annunciano il festival doom del “Damnation” Italian Tour dei My Dying Bride.  “A Map Of All Our Failures” non risparmia nessuno; scene gotiche e scuri paramenti che con danze lente alternate a ritmi di percussioni, aprono le porte ad uno dei gruppi (o forse il massimo) esponente del death metal che  troviamo in circolazione…

continua a leggere

Firenze 11 Dicembre 2012

Grazie!!!! Cresciamo insieme a voi…

Country Views
Italy FlagItaly 2,184
France FlagFrance 32
United States FlagUnited States 28
Germany FlagGermany 12
Malta FlagMalta 7
Canada FlagCanada 6
Greece FlagGreece 5
Spain FlagSpain 5
Norway FlagNorway 5
United Kingdom FlagUnited Kingdom 4
Belgium FlagBelgium 3
Austria FlagAustria 2
Ireland FlagIreland 2
Switzerland FlagSwitzerland 2
Russian Federation FlagRussian Federation 2
Sweden FlagSweden 1
Palestinian Territory, Occupied FlagPalestinian Territory, Occupied 1
Mexico FlagMexico 1
Argentina FlagArgentina 1
Croatia FlagCroatia 1

Top Views by Country

grazie a tutti!!

Malika Ayane live al Verdi di Firenze – recensione di Roberto Bruno

Malika Ayane live al Verdi di Firenze

di

Roberto Bruno

Ero curioso di entrare per una sera nel mondo di Malika, e per i lettori de “Il mio giornale”, (ed anche naturalmente per passare una bella serata in compagnia di buona musica), mi sono precipitato a vedere la data fiorentina, del Ricreazione tour 2012. La prima cosa che ho notato è che il Teatro Verdi di Firenze, stasera, è quasi esaurito, sono veramente pochi i posti vuoti, forte, anche, del grande successo che ha avuto l’uscita del terzo album, dell’artista italo marocchina. Infatti, dopo poche settimane dall’uscita, il disco Ricreazione, era già in vetta alle classifiche italiane. Dietro il sipario, un palco che sapeva molto di teatro, ed una band orchestr, che ha accompagnato la splendida voce di Malika, in tutta la sua performance. L’inizio secondo me non è folgorante, anzi, purtroppo, ho trovato piuttosto “loffia”, la prima parte del concerto, suonata semplicemente unplugged, solo che purtroppo le canzoni restavano lì, senza volare, all’interno del cuore della gente, dopo la ricreazione, esce Malika, con un bellissimo abito di scena, molto ampio e seduta davanti ad uno specchio da camerino, riprende il concerto che cresce piano piano, fino a conquistare definitivamente i cuori dei fans. Naturalmente saccheggiato il suo ultimo album, che la vede collaborare con artisti come: Paolo Conte, Pacifico ed alle prese con una canzone, la cui musica è di Sergio Endrigo. Le potenzialità della voce di Malika, sono molto forti, ma purtroppo secondo, me non sfruttate a dovere, comunque, il concerto nella seconda parte, fila via bene, canzoni come: FEELING BETTER, TRE COSE , GLAMOUR, IL TEMPO NON INGANNA, ed alcune cover tra cui una soft Long Train Runnin’ dei Doobie Brothers, fanno anche ballare o cantare il pubblico fiorentino. Nel contesto della serata, purtroppo, la prima parte dello show gioca un brutto scherzo alla seconda, che invece è decisamente più su di tono e riporta lo spettacoload un livello più alto.

Malika, ottima interprete, ottima presenza sul palco e bellissima voce, ma quella prima parte del concerto ….

Roberto Bruno

Foto: Anna Maria Pecoraro “Dulcinea”

vai all’articolo

LaWebTv Italiana: gli Europe a Firenze di Dulcinea Annamaria Pecoraro

 

Gio 25 ott 2012 : EUROPE TOUR

prima data italiana a Firenze un successo a dir poco strepitoso

prosegue il tour a Nonantola (MO), Padova e Milano

Firenze, 25 Ott 2012E’ proprio vero che la classe non è acqua. Gli Europe  sono tornati ed alla grande, riuscendo meravigliosamente a coinvolgere il pubblico ed a “spaccare” anche nel 2012. Joey Tempest (vocalista), John Norum (chitarrista), John Leven  (bassista), Mic Michaeli (tastierista) e Ian Haugland (batterista). La magia del passato risuona con la stessa grinta e magia, consapevole dell’esperienza presente, riuscendo ad arrivare diretta al cuore ed all’anima. Un album “ Bag of Bones”, che lascia a bocca aperta e dove le acrobazie del “ben tornato” John Norum (classe 64), si sentono tutte. Di tempo ne è passato; da quando nel 1981, ancora sbarbatelli iniziarono a cavalcare i palchi ed a farsi spazio nel mondo rock. La band svedese, ha preso tutti di contropiede, debuttando al Viper Teatre di Firenze, (1° tappa del tour italiano), abbracciando con “Bring it All Home”, festeggiando l’“Happy Birthday” in diretta del bassista John Leven (classe 63, come Joey), per abbandonarsi ad una “Carrie”, in tutta la sua dolcezza. Una Tempesta di Emozioni, un ritmo che scuote, senza dimenticare il sangue rock che scorre come ricorda “Not Supposed To Sing The Blues” e divampando nella “Firebox”. Ricchi di umiltà suonano con la stessa potenza “Riches to Rags”, con la valigia fatta di chi è “Dreamer ” nel cuore. Accordi di voce, di chitarre, di tastiere comandate da Mic Michaeli (classe 62), ed il tutto collaudato dalla batteria di Ian Haugland (classe 64), rendono l’atmosfera davvero unica, tanto da creare un feeling “ganzo”  di partecipazione. “My Woman my Friends”, ed in questo è chiaro anche l’amore ed il rispetto per il gentil sesso, senza dimenticare “Demon Head”, che è ciò che serve per tenere accesa la creatività. La alchimia creata, si sente forte e si respira tutta ed è facile perdersi nella sempre fenomenale forza di “Rock the Night” o “The Final Countdown”, che non hanno davvero età. Un successo continuo e trepidazioni da vivere e gustare. Un tour questo del 2012, che attraverserà l’Europa:  26 ottobre al Vox Club di Nantola , al Palabassano di Treviso( 27ott. ), all’Alcatraz di Milano (29ott.), per proseguire a Berlin (9nov.), Bochum (10 nov), Strasburgo(12 nov.), Parigi(13nov), Transbordeur (14nov.), Tilburg( 19nov). Un nuovo tour ed un nuovo capitolo di Europe da scrivere, che sicuramente lascerà segni evidenti e tracce nelle ossa di chi avrà la fortuna di goderseli dal vivo e/o di ascoltarli in tutta la loro eterna bellezza.

dalla corrispondente per LaWebTv Italiana

Dulcinea Annamaria Pecoraro

vai all’articolo