L’Aperilibro dell’Associazione Culturale “Il Club dei Creativi” 2^ stagione

logo club

L’Associazione Culturale “Il Club dei Creativi”

è lieta di comunicare l’apertura della

2^ stagione della Rassegna Letteraria “Aperilibro”.

Invitiamo gli autori interessati alla presentazione del proprio libro

a contattarci per essere inseriti in calendario.

In questa nuova stagione

abbiamo modificato la formula per potervi soddisfare ancora di più.

L’Aperilibro si terrà la domenica sera alle ore 20.30

(per esigenze particolari il venerdì),

presso la nostra sede.

Il contributo richiesto all’autore è l’associazione al Club dei Creativi

(tessera € 10.00).

Presenterà la serata Antonella Ronzulli, Coordinatrice Arti Letterarie.

Contatti:

“OVO Center” Tel: 0143 542233 – Via Serravalle 52 – Novi Ligure (AL)

https://www.facebook.com/antonella.ronzulli

antonella.ronzulli@gmail.com

L’APERILIBRO:

In un locale simpatico e confortevole,

trascorrerete la  serata tra cultura e musica,

gustando sfiziosi piatti.

Primo – secondo – caffè

€. 10,00 (bevande escluse)

Paese di Antonia Izzi-Rufo: Recensione di Enrico Marco Cipollini

cheru

(free web)

“Il Croco”,quaderni letterari,pubblica

 Paese di Antonia Izzi-Rufo (3^ premio Città di Pomezia 2013),Pomezia, Gennaio 2014,s.i.p.

Rileggo con estremo piacere una poetessa di vaglia qual è Antonia Izzi -Rufo in Paese, silloge prefata da Domenico Defelice. La sua poetica è pervasa da pensieri umbratili, un “dicere ” poetico che rispecchia la sua svolta dell’incedere umano dopo la morte del marito sebbene la Natura parli per lei. In tal modo le rimembranze portano seco il dolore che si fa acuto, tagliente, lacerante come in Addio Monti, e a conferma di quanto dicevo, l’ultima poesia (“Una Casa“) che chiude la silloge, la sua pena. Mi rifaccio a Itaca, la meta di ritorno del nostos della umanità intera (nostalgia infatti è composta da nostos-viaggio  ed algos,dolore), l’Odissea. Ulisse torna a Itaca ma è tale petrosa isola, dopo tanti anni, disavventure e avventure dell’animo, la stessa? Certo, nell’epos giuntoci, sì, ma personalmente credo, come ho potuto scrivere e ragionare con pacatezza, che Itaca non è che un topos mentale, perché approdati, dopo tanto faticare, ci si accorge che noi siamo mutati, che l’isola petrosa manca di affetti. Pertanto ci assale l’inquietudine, il dolore,  l’assenza (preciso il latino absentia da ab-sum con quell’ab che evidenzia il distacco dal sum): il nostro porto non è più tale, manca degli affetti che sono il sale della vita: non il sapere conta ma quella folata d’emozioni che tingono il mondo sono la vera ragione del nostro “essere -nel -mondo”, un essere-per-la morte”. E’ il momento quindi di andare, di dire addio, di rivolgersi ad altre regioni dell’essere. Antonia viaggia nel suo passato che diventa presente riaffiorante nella sua riflessione e nel suo redde rationem coscienziale e    s’appresta, sorpresa dal Tempo inclemente, che non concede sconti, a navigare Oltre. Le immagini di ciò che era il suo mondo si dipanano nella sua mente come un rosario dove la  Solitudine, la conditio essenziale ed ineliminabile della umana esistenza, riflette desideri e disillusioni, angoscia e dolore, indicibile nostalgia e reclinarsi in meditazione, in “religioso silenzio” sulla nostra condizione, sull’incedere della nostra vita che non si valuta sulla lunghezza degli anni bensì sull’intensità di come viene vissuta. Commovente  e vera tale poesia ti prende tutto lo spirito e la tristezza ti penetra nel midollo tutto. Una lettura che ci fa reclinare in noi legati da un simile destino, ma sebbene sanguinanti dentro, le regioni e le ragioni dell’essere ci illuminano la coscienza dell’«agere», sempre con dignità. La vorrei lasciare con Emily Dickinson la quale così scriveva:

Ha una sua solitudine lo spazio,/solitudine il mare/ e solitudine la morte-eppure/tutte queste sono folla /a confronto a quel punto così profondo/segretezza polare/che è un’ anima/al cospetto di se stessa/infinita finità(da Tutte le poesie, tr.it.Milano 1998,con un aggiustamento dello scrivente e corsivi).

Enrico Marco Cipollini

Concorso Nazionale di Poesia e Racconti brevi “VOX ANIMAE”: risultati e premiazione

prem

La Cerimonia di premiazione avverrà presso il circolo sportivo “Le Palme” sito in Via Del Divino Amore 145, Frattocchie (Roma). La cerimonia avrà inizio alle ore 18:00. Inoltre è prevista una cena con menù fisso di euro 20, stabilito con il ristoratore. La serata sarà allietata dalla cantante Sara Lucertoni.

ORGANIZZATRICI DELL’EVENTO

Paola Bosca e Lucia Merola

vox

LA COMMISSIONE E’ COMPOSTA DA:

Giovanni Gentile

Patrizia Portoghese

Antonella Ronzulli

Lucia Merola

RISULTATI SEZ. A POESIE A TEMA LIBERO

1° Classificato Renato Fedi con PIOGGIA ACIDA

2° Classificato Franco Luce con IL PETTIROSSO

3° Classificato Massimo Grilli con IL QUARANTESIMO MIGLIO

4° Classificato Mara Zilio con IN QUEI SILENZI SCRITTI

5° Classificato Bruna Cicala con METAMORFOSI

6° Classificato Nives Marianeve Casciello con SILENZIO

7° Classificato ex aequo:

Flavio Cante Skuye Rapetti con CUORE

Stasi Antonio con SENTIMENTO D’AMORE

Luigia Paglia con INNAMORARSI ANCORA

8° Classificato ex aequo:

Luigia Paglia con PAROLE SENZA SUONI

Maurizio Spreghini con LA NOTTE

9° Classificato Flavio Rapetti con IMMORTALI!

10° Classificato Marinella Manca con MALEDETTA NOTTE

RISULTATI SEZ. B “RACCONTI BREVI”

1° Classificato Mara Zilio con SUONO’ LA CAMPANELLA

2° Classificato Silvana Feola con IL REGALO DI ALICE

3° Classificato Cristina Gangale (SHARON LAKE) con LEI E IL SUO CIELO CHE NON C’ERA

Evento Facebook

Visual Art s Great Trophy Golden Eagle 2014: Concorso Nazionale di Poesia inedita in lingua ” LIBERA VERSO ”

Visual Art s Great Trophy Golden Eagle 2014, concorso I Giorni dell’Arte: poesia che fa perno sull’utopia

Un Millennio che si sta spalancando all’avida attesa di un Tempo inquieto, intenso, qual è il nostro, che vuole bruciare tutto subito, dimenticando che il Tempo ha i suoi tempi. Fotografia, Poesia, Pittura e Scultura all’Expò Internazionale della Pace e dell’Arte Visiva Contemporanea. Tra i premiati anche il Direttore UMDI.

(UNMONDODITALIANI – UMDI) “La Bellezza salverà il mondo” il grido di Dostoevskij. E noi oggi stringiamo il campo, zoomiamo, come si dice, su un aspetto della bellezza per reiterare che “l’Arte salverà il mondo” in  un momento particolarmente difficile per questo pianeta ridondante di immagini e di superficie, che ha perso il senso del Bello, il senso delle cose. E’ per questo che appare quanto mai interessante l’iniziativa “I  Giorni  dell’Arte” a Salerno. “Quando l’Arte visuale incontra la Poesia fanno sapere dal gruppo facebook – ne nasce inevitabilmente “luce vitale”, che è interiorità d’ogni singolo artista, ma che diviene condivisione, pluralità e diffusione culturale,  così vicine a quella luce che splende e caratterizza la città di Salerno in questi giorni”.

E’ da questo connubio che nasce Visual Art’s Great Trophy Golden Eagle 2014 – Expò Internazionale della Pace e dell’Arte Visiva Contemporanea a cura dell’Associazione storico culturale e di spettacolo per la promozione turistica della Campania Castello”, grazie al Presidente Bruno  Di Cerbo  e alla poetessa e scrittrice bergamasca Silvia Calzolari, che hanno saputo cogliere quella luce interiore che guida la coscienza, dando vita ad un evento culturale nel quale si fondono Fotografia, Poesia, Pittura e Scultura. Nella singolare cornice dell’Archivio dell’Architettura Contemporanea – ex Museo Del Falso  in via Porta Elina a Salerno, prende vita il 18 Gennaio 2014 alle ore 18.30 il Vernissage e le Premiazioni della 1^ edizione Visual Art’s Great Trophy Golden Eagle 2014 – Expò Internazionale della Pace e dell’Arte Visiva Contemporanea e del 1° Concorso Nazionale Di Poesia inedita “ Libera Verso ”.

La Mostra aprirà i battenti qualche giorno prima del Vernissage il 15 Gennaio e terminerà il 25 Gennaio 2014. Durante l’evento saranno premiati con il trofeo d’Arte Visiva i seguenti artisti dell’immagine :  Emilio DI  CERBO, Orlando  ADINOLFI, Agnese  BAGNARDI, Piero  BOSCO, Francesco  Di CerboCAMPANILE, Alessandra  CARDIA, Rosa  COLACOCI, Elena  DICIOLLA,  Maria  Cira  DI  STASIO, Giuseppe  GIANNATTASIO, Loredana  LOCCI,  la canadese  Jeanette  LUCHESE, Antonio  MANNO, Alma  PASSARELLI  PULA, Gianni  RAIMONDI,  Tiziana  RUGGIERO, Elisabetta  SERAFINI, Giorgia  SUMA e la rumena Carmen TOFAN  e saranno recensite le loro opere grazie alla presenza della Professoressa di Storia dell’Arte Contemporanea nonché Critica Iris Missaggia, da Bassano del Grappa. Seguirà la premiazione del concorso di poesia che ha visto l’impegno della poetessa Silvia Calzolari e della prestigiosa giuria, composta da esponenti del panorama culturale contemporaneo: Floriana Coppola, Antonio Esposito, Maria Giovanna Farina, Emanuele Marcuccio, Annamaria Dulcinea Pecoraro  e Antonella Ronzulli, e saranno premiati i seguenti poeti, tra i quali il Direttore di UMDI Un Mondo d’Italiani, che ha inaugurato un nuovo filone, chiamato “Fotopoesia”:  Ciro  IMPERATO ,  Giuseppe  GUIDOLIN , Stefano  LOVECCHIO,Silvia Calzolari scrittrice  Alessandra  PROSPERO, Marco  AMBROSI, Fausto  MARSEGLIA,  Anna  MINICUCCI , Maria  Francesca  CONSIGLIO, Ivan  ZACCARDI , Roberto  ROSSI, Mina  CAPPUSSI, Carla  STAFFIERI Viviana  TAVORMINA. Alla Cerimonia sarà presente l’Assessore al Turismo  Avv. Enzo MARAIO, da sempre in prima linea per la diffusione dell’Arte sotto ogni punto di vista nella bella città di Salerno. La serata sarà allietata da “I Sogni di Ornide”  gruppo performativo musica/danza/teatro di Napoli. Afferma il

“Tornare ad ascoltarsi ed ascoltare, ad immergersi nella creazione artistica – le dichiarazioni del Presidente Bruno Di Cerbo, promotore di questo  “luminoso” evento –  resta uno degli obiettivi di un Millennio che si sta spalancando all’avida attesa di un Tempo inquieto, intenso, qual è il nostro, che vuole bruciare tutto subito, dimenticando che il Tempo ha i suoi tempi e che le conquiste migliori nascono dal rispetto delle Leggi generali dell’uomo e della natura”.

E la scrittrice e poetessa contemporanea Silvia Calzolari : “La potenzialità del mondo poetico, che fa perno sull’utopia (come spinta in ricerca e possibilità di crescita), ha immense forze/visioni che possono interagire con e nelle differenze  a favore di quel cambiamento che possa condurre a quel senso umano autentico e d’unità di cui questa nostra Terra ha così immensamente bisogno”.

L’evento ha altresì l’Alto Patrocinio di “ ART FOR PEACE IN THE WORLD – CAMPANIA, del Grande Ordine Militare del Principato di Andorra, nella persona di S.A.R. Il Principe N.H. Sandro Pulin  ed il sostegno di: Tony Esposito da Bruxelles, conduttore delIris Missaggia Con Calzolari e di Cerbo programma radiofonico “Musica e Parole”  Radionapoliemmelive  – Deliri Progressivi; L’accento di Socrate (rivista filosofica di Maria Giovanna Farina); Néoria; TraccePerLaMeta; Euterpe Rivista Letteraria  e Sof(f)avanguardia.

Un plauso va agli organizzatori che hanno fatto incontrare poeti e istituzioni, laddove il canto dell’anima si coniuga con le esigenze del reale. Tra i concorsi più seri e ben organizzati del panorama italiano, che prevede la pubblicazione di un’antologia con tutte le opere in gara.

 
®© Riproduzione vietata.

Consentita solo previa citazione della fonte.

Tutti i diritti riservati

VAI ALL’ARTICOLO

UN MONDO D’ITALIANI  — ITALIAN INTERNATIONAL DAILY MAGAZINE 

unmondoditaliani.com international daily magazine fondato e diretto da mina cappussi